Secondo l’ultimo bollettino Bce di gennaio, l’incertezza poltica italiana a dato vita a flussi di capitali verso investimenti su titoli più sicuri con rating elevato AAA; la Spagna insieme all’Italia segna un calo più marcato della fiducia dei consumatori rispetto alla media europea a partire dalla metà del 2011.

Sono necessari interventi che comportino passi avanti in termini di risanamento delle finanze pubbliche, rapide riforme sui mercati del lavoro e strutturali per aumentare la competitività dell’eurozona, e mantenere gli impegni presi con il Patto di Stabilità.

Siamo ancora su una media di fiducia europea nettamente al di sotto di quella storica ma comunque più elevata rispetto ai minimi raggiunti l’anno passato.

Una graduale ripresa è attesa a partire dalla seconda metà del 2013