In un momento di crisi come questo sono molte le famiglie che soffrono a causa della perdita del lavoro, e di queste tante sono in fase di restituzione del debito contratto a fronte di un mutuo per l’acqusito della casa, e quando non si ha più un reddito a fine mese diventa impossibile onorare il debito co0n la banca.

Nell’ambito di molteplici situazioni come questa sono state diverse le iniziative per agevolare tali soggetti, tra cui anche la moratoria dei mutui di Abi e diverse associazioni dei consumatori, ma non ultimo il Fondo di solidarietà gestito da Consap, che con la riforma Fornero è entarto in standby, poiichè attualmente manca il relativo decreto di attuazione da perte del ministero dell’economia.

Ma allora perchè non si mette mano a questa situazione per aiutare le famiglie in difficoltà? Probabilmente sono tutti troppo impegnati a farsi belli in campagna elettorale, facendo promesse che poi nella maggior paret dei casi non vengono mantenute.

Questo Fondo è tra l’altro anche l’agevolazione più vantaggiosa per il consumatore in termini di sospensione della rata del mutuo, perchè mentre nel caso della moratoria Abi vi è una sospensione di massimo 12 mesi con relativo allungamento del piano d’ammortamento totale e quindi anche maggiori ineteressi, con il Fondo solidarietà le rate sospese sono 18, e le quote interessi relative vengono corrisposte dallo stato.

Sul sito Consap c’è attualmente scritto che e in via di emanazione il nuovo regolamento che permetterà lo sblocco del fondo; a presto aggiornamenti.

bilancia_300p250_MOL