Mentre il settore immobiliare delle persone comuni, vive attualmente momenti di forte contrazione, con quotazioni e domanda in ribasso, sembrerebbe che in riferimento alle case di lusso la situazione sia completamente diversa.

Infatti da un recente report emesso di concerto tra Immobiliare.it e Luxuryestate.com emerge come, specialmente nei paesi che più soffrono la congiuntura economica, come Grecia, Italia e Spagna, questa fetta di mercato sia in netta controtendenza.

La richiesta su questo tipo d’immobili è in aumento nella maggior parte delle nazioni, Gran Bretagna prima tra tutte con il 17% del totale, seguono gli Stati Uniti con il 14% e poi la Francia con 13%; questi dati sono in termini assoluti, ma se si guarda alla nazione che ha registrato su base annua rispetto al 2011 il maggiore incremento è proprio l’Italia a segnare il record con un +5%.

Evidentemente le persone abbienti nel nostro paese stanno mettendo in atto una politica di conservazione dei propri risparmi, investendo nel mattone di un certo livello, esattamente come sta succedendo anche in Grecia e Spagna dove, come in Italia del resto, chi acquista tali immobili non sono solo i ricchi del loco ma anche investitori esteri per lo più provenienti da nazioni con reddito procapite piuttosto elevato come Svizzera, Russia eccetera.

bilancia_300p250_MOL