Scaduto il termine ultimo per saldo di questa nuova imposta il 17 dicembre scorso, ora è il momento di presentare la relativa dichiarazione, come previsto dal Ministero dell’Economia; due sono le novità da segnalare, la prima riguardante il termine ultimo per presentare detta dichiarazione, e la seconda riguardante le modalità di presentazione.

Infatti l’articolo 9 del DL 174 del 2012 fissa a 90 giorni dalla pubblicazione del decreto che ha approvato il modello per la dichiarazione, il termine ultimo per la presentazione che quindi è slittato dal 30 novembre 2012, al 4 febbraio 2013.

Un’ulteriore novità è relativa ad una nuova modalità di dichiarazione da effettuarsi tramite modello interattivo disponibile qui, in pratica è possibile compilare direttamente online il modulo, per poi stamparlo o salvarlo in funzione del modo con cui s’intende inviarlo; in merito a quest’ultimo punto le modalità di invio possono essere tre, con normale raccomandata postale, consegnandolo a mano direttamente al comune di appartenenza, o inviando il tutto tramite Pec (posta elettronica certificata).

Ma chi in quali casi si deve effettuare questa dichiarazione? In tutti i casi in cui ci siano state modifiche o alla situazione fiscale del contribuente o all’immobile, che possano dar luogo ad un diverso calcolo dell’imposta; comunque sia per avere la certezza di non dover adempiere a questo ulteriore onere è sempre meglio recarsi al proprio comune, o dal commercialista di fiducia.

bilancia_300p250_MOL