Dal 17 dicembre scorso è stato dato il via al catasto digitale attraverso il quale i professionisti del settore potranno inviare con modalità telematica i documenti relativi ai frazionamenti. Si tratta di un’iniziativa virtuosa che, oltre a dar luogo ad un notevole risparmio di tempo, avrà anche positive ripercussioni sull’ambiente dato l’ingente minore utilizzo di supporti cartacei.

Questo è quanto stabilito con il decreto del presdiente della provincia numero 3/41.2 disponibile a questa pagina; quindi nell’abito delle nuove procedure per il trattamento automatizzato degli aggiornamneti cartografici, sarà possibile in primo luogo per i professionisti firmare digitalmente gli elaborati costituenti il tipo di frazionamento, e per i comuni accedere direttamente al sistema informativo telematico dove verranno caricati i relativi documenti che saranno immediatamente accessibili.

Dalla stessa data, il 17 dicembre scorso, il frazionamento digitale sarà obbligatorio e dovrà essere effettuato con il software messo a disposizione dalla provincia, si chiama Pregeo e viene fornito per la predisposizione degli atti per gli aggiornamenti cartografici; è disponibile una nuova versione che corregge alcuni bug della precedente.

Maggiori informazioni QUI.

bilancia_300p250_MOL