legge stabilità diminuisce detrazione interessi passiviContinua l’operato del governo Monti tra tagli aumenti dell’iva e spending review varie senza tralasciare nessun settore inclusi quelli, più o meno tutti, già pesantemente colpiti dalla crisi.

Proprio come il settore dei mutui per la casa che sta vedendo in questo periodo una drammatica riduzione delle richieste, oltre il 50% in meno su base annua, e al quale ora con la legge di stabilità tocca un’altro balzello negativo.

Infatti la tanto amata detrazione degli interessi passivi, e non solo quella, si va riducendo nella misura del tetto massimo applicabile entro il quale è possibile calcolare detta detrazione.

Se fino ad ora il tetto massimo su cui calcolare la detrazione sull’irpef pari al 19% era di 4000 euro (e quindi pari ad uno sconto di 760 euro) ora tale limite è stato portato a 3000 euro con una massima riduzione possibile sempre pari al 19% (570 euro).

oltre agli interessi sul mutuo rientrano in questa nuova normativa fiscale anche le assicurazioni sulla vita, i funerali, le spese per la badante, la palestra per i figli o quello che sia in termini di attività sportive e eventuali donazioni fatte alle Onlus.

bilancia_300p250_MOL