Forse tutti non sanno che quando si tratta di accendere un mutuo ipotecario le condizioni offerte dalle diverse banche possono cambiare in funzione di alcuni aspetti della richiesta come la durata o il loan to value.

Per questo le informazioni che si reperiscono sul web, magari riferite ad una determinata ipotetica richiesta di finanziamento, non vanno prese per oro colato ed è sempre necessario vagliare la propia specifica esigenza insieme all’istituto prescelto.

Facciamo questa premessa in quanto il prodotto di Che Banca oggetto della presente recensione non figura tra i migliori disponibili, ma questo non significa che non possa sposarsi bene con quelle che sono le vostre aspettative; vediamo quindi di addentrarci nelle specifiche del caso.

Immaginiamo un potenziale mutuatario di 35 anni residente a Roma assunto a tempo indeterminato che abbia intenzione di finanziare 150 mila euro su un totale valore dell’immobile di 215 mila da restituire in 30 anni.

In funzione di questi dati l’istituto in questione ci offre una rata mensile di euro 843,23, composta dall’Irs di durata (si tratta del parametro che regola i mutui a tasso fisso) più uno spread del 3,20%, ed un indice sintetico di costo del 5,82%.

Altri costi che dovranno essere sostenuti per l’erogazione del denaro sono: istruttoria di euro 1000, perizia dell’immobile di 250, ed il premio per le polizze assicurative a tutela sia dei danni all’immobile che di eventi di disoccupazione del cliente.

Per quanto riguarda quest’ultimo aspetto, se il mutuatario non dispone di adeguate coperture assicurative, può avvalersi della polizza offerta direttamente dalla banca ed erogata da Genertel.

Per maggiori dettagli e per la lettura dei fogli informativi conteneti tutte le specifiche, inserisci la tua richiesta QUI ed utilizza i strumenti gratuiti della Mutuionline.

bilancia_300p250_MOL