Nel panorama del credito per la casa italiano nonostante la crisi e la stretta creditizia in atto, non mancano diversi istituti che offrono al potenziale mutuatario prodotti dedicati allo scopo, proprio come quello offeto da Barclays, del quale ora vedremo le principali caratteristiche ipotizzando una richiesta di euro 140 mila da restituire in 25 anni.

In considerazione di tali dati, e con l’ausilio dei strumenti della Mutuisupermarket, avremo da corrispondere una rata mensile di 1090,76 con tasso finito dell’8,11% e taeg dell’8,85%.

Detta rata è composta da due fattori, primo l’irs di durata pari al 2,56% e lo spread applicato del 5,55%; oltre tali costi ci saranno le spese per l’istruttoria nel nostro esempio pari ad euro 1400, la perizia dell’immobile di euro 360, l’assicurazione incendio e scoppio di 637 euro ed una commissione d’incasso rata di 15 euro cadauna.

In conclusione possiamo senza dubbio dire che ad oggi questo istituto vuole tenersi al di fuori del mercato dei mutui, in quanto le condizioni economiche applicate sono piuttosto onerose e non in linea con gli altri istituti più competitivi come questo.

bilancia_300p250_MOL