Sarà perchè nonstante il clima d’incertezza quello che maggiormente interessa il potenziale mutuatario è il risparmio sulla rata causato per i tassi variabili dai bassi livelli dell’Euribor, oppure per il fatto che chi ottiene questo tipo di mutuo mette in conto di dover pagare una mensilità calcolata come se fosse un tasso fisso, fatto sta che i finanziamenti indicizzati continuano ad essere preferiti dalla clientela.

Vediamo quindi cosa ci offre attualmente il mercato di riferimento confrontando le tre migliori offerte attualmente disponibili.

Considereremo per effettuare tale comparazione una richiesta media con un loan to value basso (60%), visto che ottenere di più in un contesto d’immobili difficili da vendere, anche per la banca nel caso di un’eventuale asta, sembra ormai solo un’illusione.

Nello specifico il nostro esempio sarà per una richiesta di euro 130 mila da restituire in 20 anni, e prenderemo in considerazione, per verificare quale è il prodotto più conveniente, il Taeg che rappresenta nel modo più veritiero il reale costo del mutuo in quanto comprensivo di tutte le spese correlate all’erogazione ed anche dell’imposta sostitutiva.

Dai dati evinti dal portale della Mutuisupermarket il più conveniente è quello di Webank (migliore anche per il fisso, leggi tutto) con Taeg del 3,55%, segue BNL Paribas con 3,59% e terzo classificato Cariparma con 3,74%.

Per maggiori informazioni e per una richiesta di preventivo gratuito utilizza pure questo strumento, riceverai una conulenza personalizzata ed una predelibera reddituale entro 48 ore.

bilancia_300p250_MOL