Mai sentito parlare di tasso variabile con opzione offset? Si tratta di un mutuo indicizzato normalissimo che però viene caratterizzato da una particolare prerogativa, chiamata appunto opzione offset, che determina la variabilità della rata non solo in funzione del parametro di riferimento ma anche in base alla giacenza media in denaro presente sul conto corrente collegato al mutuo; quindi morale della favola più soldi si hanno in pancia e maggiore sarà la riduzione sulla quota interessi che compone la rata.

Detto questo vediamo quali specifiche ha questo prodotto di Che Banca ipotizzando una richiesta di euro 120 mila da restituire in 20 anni con tasso regolato in base Euribor a tre mesi.

In base a detti dati la rata da pagare attualmente sarebbe di euro 740 circa con tasso finito del 4,21% e taeg del 4,49%; come su detto tali interessi possono essere ridotti sensibilmente in funzione delle somme depositate sul conto corrente tascabile del medesimo istituto.

Come spese accessorie e necessarie all’erogazione avremo: 1000 euro d’istruttoria, 250 per la perizia atta a verificare che l’immobile dato in garanzia sia idoneo alla copertura del debito contratto e 360 euro di polizza incendio e scoppio.

Oltre l’assicurazione su detta sono richieste ulteriori coperture sia sotto il profilo di eventuali eventi di disoccupazione del mutuatario, sia per quanto riguarda il decesso o l’inabilità temporanea.

Per tutti dettagli sulle opzioni e quant’altro rimandiamo alla scheda completa della Mutuisupermarket che offre il prodotto su recensito.

bilancia_300p250_MOL