Il basso livello degli Euribor sta continuando ad innescare un maggiore interesse verso quei mutui detti comunemente variabili o indicizzati, caratterizzati da una rata mediamente meno onerosa ma che oscilla in funzione dell’andamento dei mercati di riferimento.

Oggi i due indici più utilizzati per regolare detti finanziamenti sono quello a tre mesi sotto la soglia dello 0,70%, e quello ad un mese sotto lo 0,40%, vediamo quindi quali sono le offerte più performanti in questo mese di maggio 2012.

Prima di effettuare il confronto nella ricerca del prodotto meno costoso, ricordiamo che la maggiore convenienza odierna del tasso variabile rispetto al fisso è dovuta solo al basso livello degli indici di cui sopra, mentre gli spread, cioè i margini della banca, sono ancora molto elevati su una media del 3%.

Vediamo quindi considerando un’ipotetico mutuo di 140 mila euro da restituire in 20 anni con loan to value del 70%, cosas ci offre oggi la rete.

La situazione non è granchè cambiata rispetto al mese scorso, ed infatti i tre prodotti migliori sono ancora quelli di Intesa, Webank e Cariparma con rate che vanno da un minimo di euro 790 fino a 812 circa e spread compresi tra il 2,70-2,80%.

Per avere maggiori informazioni ed eventualmente richiedere una consulenza personalizzata inserisci la tua richiesta QUI, il servizio è gratuito e non comporta nessun tipo d’impegno.

bilancia_300p250_MOL