Secondo una recente indagine effettuata dal noto mediatore creditizio Mutui.it in Italia dall’inizio della crisi ad oggi la media degli importi finanziati alle famiglie per l’acquisto della casa e la percentuale in funzione del valore dell’immobile si sono ridotti.

Infatti tale indagine, basata su dati raccolti da circa 400 mila domande di mutuo, mettono in evidenza che, se nel mese di novembre 2010 l’importo medio richiesto era di 160 mila euro, oggi si attesta a circa 146 mila, ed il loan to value, cioè la percentuale erogata in base al valore di perizia dell’immobile, è sceso di ben dodici punti percentuale, passando dal 75% al 63%.

Certamente questi dati scaturiscono da una situazione del settore creditizio ipotecario, ma non solo, che vede tassi molto elevati a causa degli spread applicati dagli istituti e da una maggiore severità degli stessi nel selezionare il cliente aspirante mutuatario.

Un’altro aspetto che va sottolineato è che sta salendo anche l’età media di chi riesce ad ottenere il mutuo, ovviamente per il fatto che non essendo più disponibili prodotti che finanziano il 100% dell’acquisto o anche solo l’85%, è necessario risparmiare un cospicuo acconto da versarte al venditore, e questo chiaramente mette un freno ai più giovani che, quando non sono aiutati da genitore o nonni, certamente di risparmi ne hanno ben pochi.

Rimangono invece stabili le durate medie dei piani d’ammortamento, nell’ordine dei 25 anni, mentre si fa sempre più forte l’interesse per i mutui variabili rispetto ai fissi, che sono veramente divenuti troppo onerosi; solo un’anno fa il variabile raccoglieva il 27% delle preferenze, mentre oggi si attesta sui 42 punti percentuali quasi a èpari merito del fratello meno rischioso.

Sembrerebbe che negli ultimi giorni si stia muovendo qualcosa in termini di tassi d’interesse e nello specifico si vocifera che sono prossime riduzioni degli spread, generate dalla massiccia inniezione di liquidità effettuata dalla BCE ma anche dal ritorno della fiducia nel nostro debito che sta allentando le tensioni sui mercati.

Se stai cercando di ottenere un finanziamento per acquistare la tua nuova abitazione, prova ad utilizzare questao strumento, ti permetterà di confrontare in pochi secondi decine di diverse offerte con la possibilità di richiedere un parere di fattibilità della tua pratica direttamente alla banca che t’interessa; servizio completamente gratuito.

bilancia_300p250_MOL