In contesto generale che vede ancora oggi, pur dopo una discesa sostanziale dello spread tra Btp Bund, un clima che resta caratterizzato comunque dall’incertezza, la scelta del mutuo, sopratutto per il comune mortale che non segue gli eventi finanziari ma ha comunque necessita del finanziamento, rimane complessa è delicata specialmente per quanto riguarda la scelta del tasso d’interesse, se fisso o variabile.

Ad oggi stando ai numeri sembrerebbe che il variabile puro sia quello maggiormente conveniente visti i tagli delle commissioni che sono stati recentemente effettuati dalle banche su questo tipo di prodotti.

Ma è veramente tutto oro quello che riluce? Evidentemente no, vediamo perchè. Se è vero che il classico mutuo indicizzato in termini di rata iniziale comporterebbe oggi un notevole risparmio, è anche vero che tale minore costo è plausibile solo da qui ad un paio d’anni, termine entro il quele le quotazioni sui future dell’Euribor sul mercato Liffe di Londra vedono l’indice di riferimento alla fine del suo trend a ribasso che lo a portato attualmente ad essere ai minimi storici.

Quindi in considerazione di ciò, e visto che gli spread anche se ridotti sono comunque elevati, quello che più probabilmente ci si deve aspettare nel prossimo futuro e nel caso in cui si sia stipulato un mutuo variabile, e un aumento più che plausibile della rata, fino ad un livello che potrebbe divenire per il consumatore non più sostenibile.

Qui entrano in gioco prodotti meno conosciuti, ma in un momento del genere molto funzionali, che sono quelli a tasso misto. Oggi iniziare l’ammortamento con una rata variabile evidentemente conviene, ma conviene ancora di più se al cambiare del trend di mercato anche il nostro mutuo cambi con esso, diventando un tasso fisso.

Proprio questo è il concetto di questa tipologia di mutui, cioè sfruttare l’iniziale convenienza del variabile, sapendo già di poter esercitare un’opzione di cambio tasso nel momento in cui il mercato cambia, o comunque con le modalità prestabilite nello specifico contratto.

Ne è un esempio il Gran Mutuo Cambio Scelta di Cariparma, istituto che attualmente offre le migliori condizioni a prescindere dal tipo di tasso, che in poche parole permette di iniziare l’ammortamento con la convenienza attuale del variabile, per poi decidere ad intervalli stabiliti nel contartto se continuare nello stesso modo o cambiare strada.

Per avere maggiori informazioni sul prodotto e richiedere un preventivo personalizzato inserisci i tuoi dati QUI, i consulenti della Mutuisupermarket valuteranno la tua situazione e ti daranno un parere di fattibilità con tutte le spiegazioni del caso; servizio gratuito.

bilancia_300p250_MOL