La crisi imperversa e non risparmia nemmeno Genova e tutta la regione ligure che, secondo il coordinatore dell’osservatorio immobiliare Fiaip, Fabrizio Segalerba, dopo un’accennata ripresa negli ultimi mesi del 2010, nell’anno 2011 è stato caratterizzato, specialmente dal concretizzarsi della brutta situazione economica del paese a partire dalla scorsa estate, da una dilagante perdita di fiducia nel settore.

Ovviamente i problemi anche qui sono sempre gli stessi, e cioè stretta creditizia, prezzi di molti immobili ancora non in linea con l’attuale domanda, certamente più bassa, e previsioni per il prossimo futuro tutt’altro che buone.

La ricetta per cercare d’incentivare il settore risiede per forza di cose nelle politiche delle banche che, ancora troppo severe e con poca voglia di concedere mutui, non fanno sperare in bene acquirenti e venditori.

Anche la situazione economico occupazionale dei cittadini dovrà migliorare se si vuole uscire da questo stallo che vede prezzi che non scendono quanto dovrebbero a fronte di una media nazionale d’importi erogati per singolo mutuo che si riduce come del resto si va sempre più riducendo anche la capacità economica delle famiglie, sopratutto se giovani coppie.

Tornando allo specifico momento che vive Genova e tutta la regione, da segnalare che, dai dati elaborati da Fiaip sulla base di rilevazioni fatte su 235 comuni, i maggiori problemi di sofferenza del mercato si riscontrano nell’entroterra, mentre in controtendenza alcune zone centrali come il Levante, Castelletto e Carignano dove è stato registrato un’aumento, se pur limitato, sia delle quotazione che della domanda disponibile.

Per quanto riguarda invece le località limitrofe al mare, si mantengono ancora su livelli di prezzi elevati se pur in calo il numero delle transazioni.

Infine anche il mercato delle locazioni registra riduzioni dei canoni ad eccezione della zona pertinente al porto (Voltri) dove c’è una buona richiesta per contratti a carattere transitorio derivanti dalle attività dello stesso.

bilancia_300p250_MOL