Certo in una situazione di severa selezione delle banche dove garanzie sempre più ampie vengono richieste anche attraverso onerose assicurazioni sulla vita condizionanti per l’ottenimento del mutuo, chi riesce veramente a farselo deliberare?

Secondo un recente studio del gruppo Tecnocasa effettuato su un campione di 10 mila finanziamenti erogati nel 2011 da Epicas e Kiron (mediazione creditizia di Tecnorete e Teconocasa), l’identità delle persone che riescono a ricevere soldi dalle banche è la seguente.

Si tratta per lo più di uomini di età compresa tra 38 e 40 anni che rappresentano il 75% del totale contro il 25% delle donne, lavorano nell’80% dei casi a tempo indeterminato e sono più vecchi nelle isole e al sud Italia (rispettivamente 39 e 40 anni) mentre un pochino più giovani (38 anni) al nord.

Ovviamente questi sono dati che lasciano ben poche speranze alle giovani coppie che sempre meno vivono situazioni lavorative stabili e con stipendi tali da poter almeno arrivare a finanziare l’80% del totale riducedno così l’acconto da versare.

Sarà difficile una più consolidata ripresa di tutta l’economia se le banche non tornano a fare il loro mestire che, per chi lo avesse dimenticato, è quello di prestare denaro a famiglie ed imprese.

bilancia_300p250_MOL