Il differenziale di rendimento tra titoli di stato decennali italiani BTP e Bund tedeschi di riferimento, oggi tocca quota 393 punti, recordo minimo dell’anno 2012. Il rendimento decennale è ora a quota 5,74 circa. All’annuncio del conduttore di Agorà di tale evento un applauso spontaneo del pubblico sale impetuoso.

Questo significa che sta tornando la fiducia nel nostro sistema economico e di conseguenza dovremmo riscontrare minori difficoltà nel rifinanziamento del debito, che quest’anno tanto preoccupa tutti.

Anche le borse non deludono, quella di Milano apre in lieve rialzo guadagnando lo 0,09%, e le principali europee danno anche loro segnali positivi, rialzi per Parigi (0,8%), Madrid (0,6%), Francoforte (0,4%) e Londra (0,5%).

Insomma sembra che la cura Monti stia funzionando e tra decreti salva Italia, cresci italia e semplifica Italia, i mercati stiano tornando ad avere la giusta stima del nostro sistema economico.

Sul lungo periodo questa situazione, se dovesse continuare a mantenere questo trend porterà anche migliori condizioni economiche offerte a famiglie ed imprese da parte delle banche, che come sappiamo negli utlimi tempi non stanno praticamente più erogando credito, e quando lo fanno è caratterizzato da commissioni altissime, tranne che nel 25% dei casi, e nello specifico sulla nicchia del credito ipotecario per la casa solo una richiesta su 4 va in porto.