Sarà il clima economico e l’incertezza che ancora è forte nel futuro prossimo, ma quando si tratta di mutui ancora il tasso fisso sta andando per la maggiore, anche se ad oggi una variabile o meglio ancora il misto potrebbero essere soluzioni meno onerose.

Un esempio di finanziamento fisso è quello offerto dalla Cassa di risparmio di Bologna, del gruppo Intesa, che con il suo “Mutuo domus” offre condizioni che tutto sommato non sono poi così proibitive.

Si tratta di un finanziamento immobiliare destinato all’acquisto della casa, con durate dai 6 fino ai 30 anni e con un loan to value massimo dell’80%, piuttosto buono visto il particolare momento di mercato.

Ricordiamo che a questo prodotto può essere aggiunta un’opzione di sospensione pagamento rate, attivabile dopo il pagamento delle prime 24 mensilità per un massimo di tre volte e per non più di sei mesi consecutivi; attualmente il gruppo intesa è l’unico che permette di sospendere i pagamenti.

Per quanto riguarda le spese aggiuntive per l’accensione del mutuo, vi sarà l’istruttoria di euro 600, e l’assicurazione obbligatoria incendio e scoppio, inoltre è possibile per chi lo desidera annettere ulteriori polizze assicurative vita e multirischi; oltre questo ci sarà il costo della perizia e quello per l’invio mensile del preavviso di scadenza pagamento.

Per tutti gli altri costi non espressamente indicati sopra rimandiamo ai fogli informativi disponibili anche sul sito della Mutuionline che offre questo mutuo a condizioni di tasso promozionali che vedremo di seguito ipotizzando una richiesta.

Considerando quindo un’importo di euro 150 mila da rimborsare in 20 anni la rata sarà di euro 1066 circa, con una tasso finito del 5,90% ed un taeg del 6,33%.

Concludiamo col dire che come prevede la legge nessuna penale è dovuta per l’eventuale estinzione anticipata del debito, l’erogazione della somma avviene con modalità contestuale alla stipula con relativa iscrizione ipotecaria di primo grado.

 

bilancia_300p250_MOL