In un contesto di crisi generale economica e di conseguenza dei mercati sia creditizio che immobiliare, alcune regioni in Italia mettono in campo politiche per la casa atte ad incentivare e agevolare l’acquisto dell’abitazione principale specialmente per quelle categoria di persone socialmente più deboli, come le giovani coppie ed altri con determinati requisiti che vedremo di seguito.

Proprio questo è l’obbiettivo che si vuole raggiungere in Emilia Romagna dove, con l’iniziativa “Una casa per le giovani coppie e altri nuclei familiari” si mette a disposizione un contributo fino a 15 mila euro per l’acquisto della prima casa; tale contributo parte da un minimo di 10 mila euro per arrivare a 13 mila se l’abitazione rispetta determinati requisiti di prestazione energetica, e fino a 15 mila se chi lo richiede ha almeno un figlio.

Le categorie interessate all’agevolazione sono le giovani coppie in cui almeno uno dei due non abbia superato i 35 anni d’età, i nuclei monoparentali, i nuclei numerosi con almeno tre figli ed altre tipologie meglio eviedenziate sul sito del quale riportiamo il link in basso.

Il meccanismo di accesso al fondo prevede un primo periodo di locazione di massimo 4 anni con patto di futura vendita e per la quale il canone sarà regolato ai sensi del comma 3 articolo 2 della legge 431/1998.

Tale abitazione andrà individuata tra una lista messa a disposizione dalla regione, pubblicata il 21 marzo 2012, e formata dalle offerte messe a disposizione da imprese e cooperative che le avranno precedentemente collocate, mentre il termine ultimo per sottoscrivere il precontratto per l’alloggio a fronte del quale sarà concesso il contributo scadrà il 6 giugno 2012.

La gradutaoria che individuerà i soggetti che riceveranno il contributo sarà pubblicata il giorno 15 giugno 2012 sul medesimo sito di seguito indicato.

bilancia_300p250_MOL