Il mutuo a tasso variabile con cap rate o tetto massimo, è quel tipo di finanziamento che coniuga il vantaggio di una rata calcolata in funzione di un’indice di riferimento (notoriamente meno onerosa di quella a tasso fisso perchè maggiormente rischiosa), alla sicurezza, data dal tetto appunto, di non eccedere una determinata soglia di tasso d’interesse.

Questo per i comuni mortali siglifica che se in sede di stipula viene per esempio stabilito il tetto a quota 6,50%, non sarà possibile varcare tale soglia anche all’aumentare degli indici di riferimento, mentre se tali indici caleranno anche la nostra rata farà lo stesso, in questo caso senza nessun limite di riduzione.

Vediamo nello specifico quali caratteristiche ha questo prodotto di WEbank; prima di tutto iniziamo col dire che tale mutuo può essere finalizzato solo all’acquisto della prima casa o alla ristrutturazione, eroga al massimo il 70% del valore nel primo caso e il 50% nel secondo e comunque entro un massimo di un milione di euro, e può avere durate dai 10 fino ai 30 anni.

Possono richiederlo persone residenti in Italia da almeno tre anni e che non abbiano superato il sessantesimo anno d’età, comporta la corresponsione mensile della rata ed un’iscrizione ipotecaria pari al 150% dell’importo erogato.

Per quanto invece concerne le spese da sostenere per il perfezionamento della pratica, in questo caso sia l’istruttoria, la perizia, il costo di gestione conto ed addebito rate, l’assicurazione incendio e scoppio, sono pari a zero euro, cioè gratis.

Per avere una concreta idea di cosa stiamo parlando abbiamo simulato un’ipotetica richiesta sul portale Mutuionline che offre questo prodotto di WEbank; quindi considerando un’importo di 150 mila euro su un valore dell’immobile di 250 mila da rimborsare in 20 anni, avremo una rata iniziale di 945 euro circa, con il tetto massimo fissato al 6,50%, ed un Taeg del 4,58%.

La rata è composta dall’indice Euribor a tre mesi più lo spread che varia in funzione della percentuale richiesta e della durata del piano d’ammortamento; nel caso simulato sopra è pari al 3,10%.

Esiste inoltre la possibilità di fruire di una riduzione sulla commissione se si decide di annettere al mutuo una polizza assicurativa aggiuntiva vite o vita e multirischi; tale riduzione sarà dello 0,05% nel primo caso e dello 0,10% nel secondo.

Infine l’erogazione del denaro avviene con modalità contestuale alla stipula dell’atto ma solo se sussistono le condizioni necessarie, e comunque a discrezione della banca.

Le condizioni economiche su dette sono disponibili per le richieste presentate entro il 15 gennaio 2012, ed erogate entro il 31 marzo 2012.

Richiedi subito un preventivo personalizzato direttamente alla banca con questo preventivatore, potrai farti un’idea a livello reddituale di quale somma potrai disporre per acquistare o ristrutturare la casa dei tuoi sogni, gratis e senza impegno.

bilancia_300p250_MOL