Il mutuo con cap rate o tetto massimo, come da titolo, può essere una soluzione per coloro che vogliono fruire di una rata più bassa dei classici tassi fissi senza però rischiare troppo che eventuali oscillazioni dei mercati possano far divenire la stessa insostenibile per il mutuatario.

Infatti si tratta di una tipologia di mutuo variabile che, da contratto, fissa una soglia massima al di sopra della quale gli interessi non potranno comunque salire a prescindere dall’andamento del costo del denaro.

Il prodotto in questione di Banca Popoloare di Milano ne è un esempio, si tratta di un finanziamento ipotecario regolato in base Euribor con il tetto fissato a quota 6,50%, può essere finalizzato all’acquisto della prima o seconda casa ma anche alla ristrutturazione, prevede durate del piano d’ammortamento dai 10 fino ai 30 anni ed un’ipoteca pari al 150% dell’importo erogato.

Di solito queste tipologie di mutuo sono consigliate quando il tetto è in linea con i principali tassi fissi disponibili sul mercato, ma anche quando c’è ancora una notevole differenza tra la rata di un tasso variabile e quella di un tasso fisso; in quanto anche se si considera che il costo del mutuo massimo, fissato appunto al 6,50%, è quasi di mezzo punto superiore rispetto ad altri mutui a tasso fisso presenti sul mercato, va comunque calcolato che inizialmente la rata è molto inferiore rispetto al fisso, che potremo fruire di eventuali ribassi del mercato, e che, anche nell’ipotesi in cui il costo degli interessi diventi troppo oneroso, c’è sempre la possibilità della surroga.

Tornando alle specifiche del prodotto in questione, oltre al costo degli interessi ci saranno da corrispondere delle spese iniziali per accendere il mutuo, ed infatti avremo il costo dell’istruttoria pari allo 0,40% dell’importo richiesto ed erogato, la parcella del perito della banca che varia in funzione della somma finanziata da un minimo di 150 euro fino a 150 mila di erogato, fino ad un massimo dello 0,10% sopra i 500 mila euro di richiesta.

Per quanto riguarda invece le spese ricorrenti durante tutto il piano di rimborso, avremo sia la commissione d’incasso rata (1,50 euro cadauna), sia la polizza assicurativa incendio e scoppio.

Si consiglia sempre, per chi fosse interessato ad avere maggiori informazioni, di leggere attentamente anche i fogli informativi della banca; ricordiamo infine che questo mutuo di BPM viene offerto anche dal portale Mutuionline che offre la possibilità di sapere fin da subito se esiste l’eventualità che l’istittuo in questione possa accettare la nostra domanda di mutuo; semplicemente inserendo i propri dati in questa form potrai utilizzare il servizio preventivi del broker gratuitamente e senza nessun impegno.

bilancia_300p250_MOL