Molti aspiranti proprietari d’immobile per divenire tali sono praticamente obbligati, viste le quotazioni di mercato, a rivolgersi ad un’istittuo di credito per farsi erogare un mutuo, che ormai nella maggior parte dei casi, a causa dell’attuale momento d’incertezza, viene richiesto a tasso fisso, anche se non vanno affatto sotto valutati altri tipi di prodotto, come il variabile con tetto massimo.

Si tratta di quel tipo di contratto, nel nostro caso specifico regolato in base Euribor a tre mesi, che fissa inizialmente, e per tutta la durata del contratto, un limite massimo di tasso d’interesse al di sopra del quale non si potrà andare a prescindere dalle oscillazioni dell’indice di riferimento di cui sopra.

Va detto che tali tipi di finanziamento convengono, unendo di fatto la minore onerosita del variabile puro alla tranquillità di una rata massima già prefissata, solo nel caso in cui il tetto che caratterizza l’interesse, entri in funzione ad una quota per lo meno uguale a quella che nello stesso periodo di stipula fanno registrare i normali mutui a tasso fisso.

Proprio come questo prodotto di Cariparma denominato Gran Mutuo Chiaro e Certo, che come tetto massimo segna 5,80%, perfettamente in linea con i migliori prodotti non indicizzati disponibili oggi, ma andando ad esaminare bene le differenti proposte disponibili, possiamo dire anche leggermente più basso.

Facciamo un esempio pratico per capire meglio a cosa si va incontro nel caso in cui si decida di accendere tale prestito; ipotizzando, attraverso gli strumenti gratuiti della Mutuionline, un’erogato di 150 mila euro su un totale valore dell’immobile da ipotecare di 200 mila (loan to value al 75%), da rimborsare in 30 anni, ad oggi avremo una rata, composta dall’indice Euribor a tre mesi più uno spread del 3,25%, pari ad euro 755 circa, con un Taeg del 4,69%.

Oltre il costo della rata ci saranno da corrispondere le spese di perizia (che non si conosceranno fino al momento dell’incarico al relativo perito, ma stimabili indicativamente sulla media nazionale in euro 300 circa), l’istruttoria di euro 800, la commissione d’incasso rata pari ad 1,25 euro cadauna e l’assicurazione obbligatoria da scegliersi tra le due offerte dalla Banca; è richiesta l’apertura del conto corrente.

Approfitta della Mutuionline per avere un parere di fattibilità sulla tua personale pratica, inserendo i tuoi dati QUI, gratis e senza nessun impegno riceverai risposta entro 48 ore lavorative, potrai inoltre confrontare questo prodotto di Cariparma con quelli di altri 40 istituti.

bilancia_300p250_MOL