Il portale della Mutuisupermarket, noto mediatore creditizio e motore di ricerca del settore, tra i diversi strumenti messi a disposizione del cliente, offre con un semplice clik la visualizzazione dei migliori mutui del giorno offerti dalle banche partner, per mettere in condizioni il potenziale mutuatario di trovare in pochi secondi i prodotti più performanti.

La situazione del credito ipotecario in Italia attualmente è caratterizzata da una politica di razionalizzazione operata da parte delle banche, viste le forti tensioni economiche che hanno fatto lievitare i tassi d’interesse in meno di sei mesi, per questo la soluzione, anche se ad un costo maggiore, per riparasi da altre eventuali oscillazioni dei mercati può essere il buon vecchio mutuo a tasso fisso.

Ne è un esempio quello di Banca Nazionale del Lavoro che, simulato con gli strumenti della Mutuisupermarket, ipotizzando una richiesta d’importo di 140 mila euro da rimborsare in 20 anni comporterebbe una rata mensile di euro 987 circa, con un tasso finito del 5,80% ed un taeg del 6,17%.

Detto mutuo può essere finalizzato all’acquisto della prima o seconda casa (ci sarà una differenza sull’imposta sostitutiva nel primo caso 0,25% dell’importo erogato, nel seondo 2%), può erogare da un minimo di 50 mila euro fino al massimo del 75% del valore dell’immobile ipotecato, e può avere durate che vanno dai 10 anni fino ai 30 anni di piano d’ammortamento.

Per quanto riguarda le spese correlate al finanziamento, nel caso specifico simulato sopra avremo da corrispondere euro 1500 circa comprensive di istruttoria e perizia immobiliare più 2,66 euro a rata per l’assicurazione incendio e scoppio obbligatoria per un premio totale di euro 638,40.

Ricordiamo infine che i costi di cui sopra, riferiti anche al tasso d’interesse finito (5,80%) variano in funzione sia del capitale richiesto sia della durata del mutuo; inoltre BNL da la possibilità di annettere ulteriori polizze assicurative per tutelare il mutuatario durante il periodo di rimborso, richiede l’apertura del conto corrente ed iscrive ipoteca per il 200% dell’importo erogato.

Le su dette condizioni economiche possono variare col cambiamento dei mercati e delle commissioni applicate dalla banca, pertanto per sapere quali saranno i tassi d’interesse che formeranno la rata il giorno della stipula dell’atto è necessario sapere in anticipo se la banca blocca il tasso preventivato, e se si per quanto tempo; ad oggi la quasi totalità degli istituti non fissano le condizioni indicate nel preventivo per più di 30 giorni, quindi se per tale scadenza ancora non si sarà effettuato il rogito notarile si portebbe incorrere in degli aumenti non considerati.

Richiedi un preventivo di fattibilità della tua pratica personale direttamente alla banca attraverso questo preventivatore, riceverai risposta entro due giorni lavorativi è gratis e non comporta nessun tipo d’impegno.

bilancia_300p250_MOL