Il mutuo, per i circa quattro milioni di precari in Italia, non è mai stato cosa facile, ma oggi con la crisi che schiaccia l’Europa intera è divenuto ancora più arduo accedere a questo tipo di credito per coloro che non hanno un contratto a tempo indeterminato.

Il problema non sta solo nella minore flessibilità degli istituti, e nelle ormai conosciute difficoltà nelle operazioni di rifinanziamento, ma anche nel fatto che questo tipo di cliente è talmente mal visto che sono praticamente scomparse le offerte per il potenziale mutuatario precario.

Infatti stando ai prodotti proposti dal noto broker Mutuionline, ad oggi, l’unica banca che offre un mutuo a tasso fisso, quindi quello più sicuro dal punto di vista delle oscillazioni di mercato, per un lavoratore a tempo determinato, è Webank.

Si tratta di uno degli istituti online più conosciuti insieme ad Ing Direct, che come su detto ancora dispone di offerte per i lavoratori con contratti a scadenza.

Nello specifico questo finanziamento regolato in base Irs, comporta, per un’erogato di 100 mila euro da rimborsare in 30 anni, una rata mensile di euro 586,50, è finalizzato all’acquisto della prima casa, può avere durate dai 10 anni fino a 30 ed eroga al massimo l’80% del minore valore tra prezzo indicato nell’atto di compravendita e quello relativo alla perizia effettuata dalla banca.

La rata come di consueto si compone di due fattori, la quota capitale che va ad abbattare parte della cifra finanziata, e la quota interessi composta sia dall’indice di riferimento, in questo caso Irs a 30 anni, che dallo spread, cioè il guadagno della banca, che nel caso in oggetto è pari al 2,90% per erogati che non superino il 60% del valore calcolato con le modalità di cui sopra, ed il 3% oltre tale percentuale.

L’istituto da inoltre la possibilità di fruire di una riduzione sullo spread da contratto se viene annessa al mutuo una polizza assicurativa aggiuntiva, e per la precisione tale riduzione sarà dello 0,05% (correlando con assicurazione vita), e dello 0,10% con Assicurazione Vita e multirischi.

Per quanto riguarda le spese da sostenere per istruttoria, perizia, assicurazione obbligatoria incendio e scoppio, gestione pratica ed incasso rata con relativi costi periodici, sono pari a zero euro, cioè offerte gratuitamente da Webank.

Infine ricordiamo che l’erogazione materiale del denaro può avvenire con modalità contestuale, a discrezione della banca, alla stipula dell’atto, oppure svolte le formalità per il consolidamernto dell’ipoteca.

Richiedi un preventivo gratis inserendo i tuoi dati QUI riceverai risposta entro 48 ore lavorative.

Nota Bene: le su dette condizioni economiche sono valide per richieste effettuate entro il 31 dicembre 2011 e stipulate non oltre il 29 febbraio del 2012.

bilancia_300p250_MOL