Con gli aumenti sconsiderati del differenziale spread tra titoli di stato nostrani e quelli tedeschi di riferimento, le banche trovando grosse difficoltà nel loro rifinanziamento, stanno sempre di più aumentando le loro commissioni sui mutui per la casa ed in alcuni casi hanno ridotto le durate possibili del piano d’ammortamento o addirrittura non erogano più questo tipo di prestiti.

Infatti negli utlimi tempi è quasi diventato impossibile aggiudicarsi un finanziamento ipotecario con condizioni economiche accettabili ed una durata oltre i venti anni.

Stando invece al portale della Mutuisupermarket sembrerebbe che Ing Direct abbia di nuovo nella sua gamma di mutui quello a tasso variabile con possibili durate dai 10 fino ai 30 anni.

Per fare un esempio sull’attuale importo della rata simulato oggi possiamo notare come per un’erogato di 140 mila euro da rimborsare in 30 anni su un valore dell’immobile di 220 mila ed richiesto da un dipendente di 35 anni residente a Milano, la somma da corrispondere mensilmente è di 630,23 euro.

Questa rata si compone dei classici due fattori, cioè il parametro d’indicizzazione in questo caso Euribor ad un mese pari all’1,22% più lo spread variabile anch’esso in funzione dell’erogato richiesto secondo un’andamento che vede il 2,50% fino a 100 mila euro, il 2,30% fino a 175 mila e il 2,10% oltre questa cifra.

Come al solito la banca online più grande del mondo non aggiunge costi correlati al mutuo, ed infatti perizia, istruttoria, assicurazione incendio e scoppio e spese periodiche di gestione sono pari a zero euro.

Inoltre per chi volesse fruire di una riduzione ulteriore sullo spread pari allo 0,20% (che di questi tempi non è poco) potrà farlo semplicemente addebitando le rate su un Conto Corrente Arancio appositamente aperto, la riduzione sulla commissione stabilita da contratto sarà in essere dalla terza rata in poi.

Ricordiamo infine che oggi il tasso variabile di Ing Direct è offerto sul portale Mutuisupermarket come miglior mutuo indicizzato del giorno, e che questo tipo di prestito probabilmente ancora per due o tre anni sarà comunque più conveniente del fisso, quindi nel caso in cui poi dovesse divenire troppo oneroso si potrà sempre optare per una surroga a costo zero.

Richiedi direttamente da QUI una consulenza telefonica personalizzata per la tua specifica pratica, renditi conto di quale cifra puoi disporre per l’acquisto della tua nuova casa, risposta in due giorni lavorativi.

bilancia_300p250_MOL