L’aumento degli spread sui mutui applicato dagli istituti di credito, l’irrigidimento dei criteri di valutazione della solvibilità dei potenziali mutuatari e la quasi assenza di offerte idonee a finanziare percentuali di valore dell’immobile superiori all’80% fanno sì che sia difficilmente prevedibile un rilancio per l’immobiliare nel corso dei prossimi mesi.

A completare lo scenario occorre sottolineare come i prezzi delle abitazioni risultino ancora fondamentalmente indifferenti alla ridotta domanda; nei primi sei mesi del 2011, le quotazioni immobiliari sono aumentate dello 0,5% per l’Agenzia del Territorio.

La dinamica è legata alla tendenza dei venditori a non svendere e a tenersi l’immobile piuttosto di vendere con un forte sconto.
Si tratta dunque di un momento in cui gli acquirenti possono fare ottimi affari, ottenendo sconti anche del 15-20% rispetto alla richiesta iniziale, facendo leva proprio sulla volontà di fare cassa di alcuni venditori, oggi sempre più disposti ad attendere lunghi periodi prima di concludere la transazione.

Un altro elemento importante da considerare e che verosimilmente rende ancor più complesso lo scenario è rappresentato dallo stock di immobili detenuto dagli istituti di credito; nel momento in cui si dovesse arrivare ad una progressiva smobilitazione, le quotazioni immobiliari potrebbero subire un drastico ridimensionamento.

Questa lettura del mercato è supportata anche dai dati: sempre l’Agenzia del Territorio segnala come le compravendite di abitazioni siano scese del 5,3% nel primo semestre dell’anno, mentre le richieste di mutuo nei primi 9 mesi dell’anno siano diminuite dell’11%.

Il dato chiaramente parla di una domanda sostenuta dalle esigenze di investimento di chi, detenendo liquidità, preferisce investire nel mattone e metterlo a reddito.

In definitiva, solo la diminuzione dei prezzi potrà comportare un ritorno alla crescita per il numero di compravendite, con effetti positivi per tutti coloro interessati all’acquisto della prima casa.

MutuiSupermarket – Confronta i migliori mutui casa

bilancia_300p250_MOL