Chi la compra una casa nel nostro paese? Certamente non le giovani coppie che difficilmente si vedono concesso il mutuo per l’acquisto, senza del quale è praticamente impossibile anche solo pensare di possedere un’immobile di proprietà.

Infatti stando ai dati recentemente emessi da un noto comparatore di mutui, del totale delle richieste di credito effettuate da giovani under trenta, nemmeno il 5% vengono accettate, segno questo di quanto sempre più siano precarie le condizioni dei lavoratori in “tenera età” e di quanto anche le banche siano ancora severe e prudenti nella concessione di prestiti immobiliari.

Ovviamente la quasi totalità delle richieste rifiutate lo sono per motivi legati alla non stabilità lavorativa e quindi alla mancanza di un reddito certo che la banca ormai è sempre più orientata a vedere come condizione quasi imprescindibile per la concessione del mutuo.

Alcune banche, ed in futuro si spera sempre di più, promuovono anche prodotti appositi per i lavoratori flessibili o precari, ed anche il governo italiano, proprio recentemente, ha dato vita ad un fondo per la garanzia dei mutui alle giovani coppie nell’ambito del piano “Diritto al futuro”, iniziativa questa certamente apprezzabile ma sicuramente non sufficiente a risolvere un problema che ruota tutto intorno alla situazione occupazionale italiana ed europea.

Se sei un giovane in cerca di un mutuo per l’acquisto della casa prova a richiederlo da QUI, è gratis e non comporta nessun impegno, riceverai il parere da parte della banca da te scelta entro 24-48 ore ed inoltre troverai anche le banche che hanno aderito all’iniziativa governativa sul fondo di garanzia su detto.

bilancia_300p250_MOL