Nell’ambito di una riunione per l’attuazione di alcuni provvedimenti previsti nel Piano famiglie, accordo siglato da Abi, Anci e alcuni organi governativi ministeriali, sono emersi i dati riguardanti la sospensione della rata del mutuo, così detta moratoria.

Dal settembre del 2010 fino al maggio del 2011 tutti coloro che hanno beneficiato di questa agevolazione sulla rata del mutuo, hanno avuto a disposizione in media circa 6500 euro in più per un totale di 340 milioni di euro.

Ricordiamo che tale sospensione prevede appunto il blocco del pagamento della rata per un periodo massimo di dodici mesi, a patto che si posseggano determinati requisiti, ovviamente fruire di tale agevolazione allungherà la durata complessiva dell’ammortamento del mutuo.

Da notare che la quasi totalità delle sospensioni della rata hanno riguardato l’intero importo (circa l’88%) mentre solo la restante percentuale ha riguardato la non corresponsione della sola quota capitale.

Quasi 50 mila i contratti di mutuo sospesi, ma la situazione non sembra affatto migliorare sotto il profilo economico delle famiglie, che a moratoria finita dovranno ricominciare a pagare la rata, e chi è in cassa integrazione o a perso il lavoro cosa farà?

Il 31 luglio prossimo scadrà il termine ultimo per presentare domanda, se hai già presentato domanda per la moratoria senza risultati positivi, prova a surrogare il tuo mutuo potrai abbassare la rata, cerca con questo motore le migliori offerte di mutuo per la surroga, è gratuito e senza nessun impegno puoi anche richiedere un preventivo dii fattibilità.

bilancia_300p250_MOL