Secondo i rilevamenti del noto broker di mutui Mutuionline, nel primo semestre del 2011 l’ erogazioni dei mutui a tasso fisso hanno rappresentato il 47% del totale, in netto aumento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente quando segnavano solo il 19% circa.

Questo è quanto emerge da una recente statistica emessa dal mediatore su detto, ma se i mutui a tasso fisso sono in aumento di contro quelli a tasso variabile stanno subendo un netto calo, infatti nell’anno 2010 il dato rappresentativo dei finanziamenti ipotecari indicizzati per la casa segnava una percentuale di circa il 48%, mentre ad oggi è solo del 25,5%.

Questi stessi dati sui mutui a tasso fisso, se paragonati al semestre subito precedente a quello in esame denotano comunque lo stesso trend a rialzo del fisso ed al ribasso del variabile.

Per quanto riguarda invece l’importo medio erogato in questi primi sei mesi dell’anno, si attesta intorno ai 127 mila euro in calo rispetto ai 133 mila circa del semestre precedente, mentre la percentuale che si vuole finanziare sul totale del valore dell’immobile è stazionaria sul 70-80%, che è praticamente il massimo che la maggior parte delle banche eroga.

Ovviamente questa situazione di ribalta del tasso fisso, è sicuramete dovuta ai recenti rialzi del costo del denaro, che hanno visto le rate dei mutui a tasso variabile aumentare, e che ovviamente destano preoccupazione nei nuovi mutuatari che appunto si rifugiano dentro un più sicuro piano d’ammortamento che non cambia mai.

Le migliori offerte di mutui a tasso fisso le puoi trovare QUI, inoltre è possibile richiedere un preventivo dettagliato gratuitamente e senza nessun impegno, riceverai una risposta sulla fattibilità del tuo mutuo in due giorni lavorativi.

bilancia_300p250_MOL