Come ormai la stragrande maggioranza delle persone sanno, calcolare la rata del mutuo o confrontare molteplici offerte di mutuo nello stesso istante, è diventata un’operazione molto semplice e alla portata di tutti, basta utilizzare uno dei tanti strumenti come questo presenti nel web. Ma se calcolare la rata del mutuo è così facile lo è un pochino di meno stabilire quale è l’importo massimo che ci possiamo permettere, e quali sono le assicurazioni veramente necessarie ed importanti da stipulare insieme al mutuo.

Sicuramente se vogliamo continuare ad avere un tenore di vita normale (senza ne lussi ne mancanze) l’importo della rata non potrà mai superare il 40 % del reddito netto che percepiamo, questo se ovviamente non abbiamo moglie o figli a carico altrimenti tale percentuale direi che sia auspicabile quasi dimezzarla.

Una volta stabilito quale è l’importo plausibile e trovata di conseguenza una casa d’acquistare, sarebbe giusto dare un’occhiatina anche a quei prodotti, molte volte costosi, che garantiscono il pagamento della rata in situazioni di crisi, e in alcuni casi possono estinguere completamente il debito residuo.
Si tratta di vere e proprie assicurazioni sulla rata del mutuo che come su detto in caso di determinati eventi (ovviamente stabiliti nella polizza) evitano che il mutuo vada in sofferenza con tutto quello che ne consegue.

Va certo ricordato che una copertura del genere ha un costo piuttosto elevato che può arrivare al 6-8% dell’erogato, ma questo può essere giustifcato dal fatto che oggi i lavoratori precari sono la maggior parte ed ovviamente con la precarietà la possibilità che una delle condizioni si manifesti è notevole. Infine però ricordiamo che ultimamente proprio su questi tipi di prodotti correlati al mutuo l’Antitrust aveva aperto un’indagine in quanto sembra che molte banche subordinino la concessione del mutuo all’obbligo di stipula di tali polizze, comportamento ovviamente scorretto.

bilancia_300p250_MOL