Prende piede sempre di più il “vizio” di noi italiani ad acquistare casa da ristrutturare piuttosto che nuova, sarà perchè così la si può creare a propria immagine e somiglianza, ma forse la ragione fondamentale sta nel risparmio che in un momento di flessione del mercato, un’immobile da ristrutturare può dare.

Infatti rispetto al nuovo il vantaggio economico del vecchio si può calcolare in media attorno ad un 20-30% in meno poi è chiaro che dipende dalle condizioni in cui l’edificio versa.

Comunque sia ormai le banche sia se la casa è stata comprata o se magari l’abbiamo ricevuta in asse erditario, mettono a disposizione del potenziale cliente tutta una serie di prodotti per la ristrutturazione che variano le loro prerogative sopratutto in base all’entità della ristrutturazione da svolgere.

Con il profilarsi all’orizzonte di una filosofia dell’abitare sempre più volta all’efficienza energetica dell’edificio, ecco che un’altro vantaggio viene fuori nell’acquistare un’immobile da ristrutturare, si tratta delle detrazioni del 55% per gli interventi sulla riqualificazione energetica dell’edificio, che ovviamnete se dobbiamo ristrutturare ormai sono diventati un “must”, anche considerato che dal primo gennaio del 2012 sarà obbligatorio inserire la classe energetica dell’immobile già nell’annuncio di vendita.

I mutui per finalità del genere ci sono di tutti i tipi, tasso fisso, variabile, variabile con capped rate (tetto massimo), anche la loro durata non cambia da quella che caratterizza il classico mutuo per l’acquisto della casa, quello che ovviamente differisce è l’importo finanziabile che oscilla tra il 25% del valore commerciale del bene, se si tratta di piccoli interventi, ma si può arrivare anche a farsi erogare l’80% (proprio come un mutuo d’acquisto) nel caso di grandi interventi.

Nell’ultimo caso si tratterà di un’erogazione a Sal (stato avanzamento lavori) che permetterà alla banca di calcolare mano mano che la ristrutturazione procede l’incremento del valore commerciale del bene.

I documenti per richiedere un mutuo del genere sono gli stessi del classico mutuo, andranno aggiunte solamente tutte le documentazioni pertinenti all’intervento da effettuare, quindi il preventivo di spesa, il progetto o la Dia, e se necessario anche il permesso di costruire.

Per chi si sta accingendo ad acquistare casa prendere in considerazione una soluzione da ristrutturare può essere ottimale per le ragioni su dette, con questo strumento potrai trovare le migliori offerte di mutui per la ritrutturazione al momento presenti sul mercato, provalo è gratuito.

bilancia_300p250_MOL