Una delle novità introdotte con l’avvento della così detta cedolare secca cioè il nuovo regime fiscale facoltativo sui redditi derivati da locazioni immobiliari, è quella che riguarda la possibilità per l’inquilino che non ha il contratto registrato a fronte di un locatore evasore di registrarlo di sua iniziativa, anche in assenza di una versione cartacea del contratto stesso.

Questa nuova prerogativa del conduttore (inquilino) è in in vigore già da ieri, data a partire dalla quale affittare una casa senza registrare il contratto è diventato veramente pericoloso, vediamo perchè.

In concreto le sanzioni previste per il proprietario che evade consistono nel vedersi pagato un canone annuo di locazione veramente ridotto, a partire dal momento in cui viene registrato il contratto e per 4 anni rinnovabili per uguale periodo; tutto questo a norma dell’articolo 3 del decreto legislativo 14 marzo 2011 numero 23

L’ammontare del canone annuo sarà pari a circa il triplo della rendita catastale, quindi veramente una miseria.

bilancia_300p250_MOL