Sulla proposta di legge che modifica l’attuale normativa regionale veneta sul Piano Casa (14/2009), la Commissione urbanistica sarà chiamata ad effettuare la sua definizione entro il mese di giugno, visto che la legge attualm,ente in vigore scadrà il prossimo 11 luglio.

Tra le principali novità che eventualmente potranno essere introdotte, prima tra tutte la proroga di due anni, ormai quasi certa, fino al luglio 2013, auspicata da diversi soggetti visto il grande numero d’istanze presentate nella regione.

Inoltre novità anche in termini di contenuto della legge che vedrà probabilmente ancora un’ulteriore incremento delle percentuali ampliabili, lo stesso trattamento in termini di premialità volumetriche previsto per le sostituzioni edilizie, anche per le demolizioni parziali.

Ricordiamo infine che in Veneto l’iniziativa del Piano Casa fino ad ora ha mosso un giro d’affari di oltre un miliardo di euro che potrebbero raddopiarsi stando alle previsioni per il 2011, nonstante questo però c’è chi non vede la situazione di buon occhio.

bilancia_300p250_MOL