Sul Piano Casa per il rilancio dell’edilizia, nell’ambito del Piano di riforma Nazionale, e del relativo decreto promesso per i primi di maggio, potrebbe essere introdotta una novità che vedrebbe le normative regionali automaticamente prorogate nel caso in cui le regioni non siano efficienti nella loro applicazione.

Già nei giorni scorsi diverse voci di corridoio avevano parlato della possibilità di ampliamenti dal 20% e fino al 30% nel caso di demolizione e ricostruzione, ora nuova indiscrezione su questa eventuale proroga automatica.

Diverse insomma le idee del governo per far funzionare un’iniziativa che ad oggi ha sortito i suoi effetti solo in Veneto e Sardegna, nelle altre regioni italiane il numero delle istanze presentate è stato irrisorio.

Alcune regioni comunque hanno già prorogato la loro normativa, metre altre come Lombardia ed Emilia Romagna ad oggi non hanno ancora rimesso mano alla legge scaduta.

bilancia_300p250_MOL