Secondo il recente rapporto emesso da Abi ed Agenzia del Territotio, più del 50% delle famiglie italiane è economicamente in grado di sostenere un mutuo.

Si tratta di circa 13 milioni di famiglie su 23 milioni totali, un dato in aumento rispetto al periodo 2008-2009 evidentemente dovuto ai tassi d’interesse bassi che hanno dato maggiori possibilità di accesso al credito.

Infatti nel 2008 solo il 46% delle famiglie era in grado di sostenere un mutuo per l’acquisto della casa, mentre nel 2004 la percentuale era di ben il 62%, quindi c’è si stata una ripresa ma comunque non si è mai tornati ai livelli del periodo “d’oro” dell’immobiliare.

La situazione potrebbe per il momento essere destinata a riprendere un trend in discesa visti i recenti aumenti dei tassi che stanno facendo tremare tutti coloro che hanno già stipulato un mutuo variabile, per questo il governo all’interno del decreto sviluppo a pensato bene di inserire la possibilità di rinegoziare tale mutuo, passando dal variabile al fisso.

bilancia_300p250_MOL