Nell’ambito delle operazioni di attribuzione delle rendite presunte alle cosi dette “case fantasma” l’Agenzia del territorio sta facendo di tutto per velocizzare quanto più possibile questo processo, che sarà un’altro importante passo verso il recupero di gettito fiscale derivato da questi immobili non dichiarati in tutto o in parte.

Infatti dopo l’accordo recentemente siglato dal Presidente dell’Agenzia Gabriella Alemanno con il Consiglio Nazionale dei Geometri, vista l’enorme mole di lavoro che aveva portato gli stessi geometri, e non solo, a chiedere una proroga

dei tempi per le dichiarazioni spontanee, il Territorio si rivolge anche a periti agrari, dottori agrari e dottori forestali, con i quali è stato siglato un’altro accordo che vedrà queste altre categorie fare le veci dei dipendenti dell’Agenzia a titolo gratuito.

Soddisfatti sia la presidente Alemanno che Andrea Sisti presidente dell’ordine dei Dottori Agronomi e Forestali.

bilancia_300p250_MOL