Non è la prima volta che in America vengono edificate delle costruzioni cosi dette ad impatto zero, e all’avanzare dello sviluppo tecnologico c’è sempre la voglia di cimentarsi in qualcosa di nuovo.

Ne è un’altro esempio questo grattacielo che sarà pronto per fine anno chiamato “Cro Building” situato a Miami si tratta di una costruzione realizzata con le più moderne tecniche volte al risparmio energetico sia sotto il profilo dell’approvvigionamento sia sotto quello dell’isolamento e coibentazione dell’involucro.

La costruzione sarà alta ben 122 metri costituita da 25 piani nei quali verranno realizzate abitazioni, uffici e zone commerciali.

L’architetto che l’ha proggettata, Chad Oppenheim, nel farlo ha utilizzato le migliori e più diverse tecnologie, dal solare fotovoltaico alle turbine eoliche per la produzione di energia elettrica, ai pannelli solari termici per l’acqua calda dei sanitari, fino ad arrivare a pavimenti realizzati in bamboo, piastrelle in vetro riciclato, e mattoni in canapa.

Le unità immobiliari che verranno adibite ad appartamento saranno 113 e partiranno da un prezzo, nemmeno tanto alto, di 400 mila dollari e fino ad un massimo di 2 milioni.

Insomma risolvere il problema energetico non è certamente facile ma nemmeno impossibile; in Italia parliamo ancora di nucleare per produrre l’energia che tanto “ci serve” quando potremmo investire tutti quei soldini nella costruzione di edifici che l’energia se la producono da soli.