Mentre giovedì scorso il governatore della Bce Trichet ha dovuto alzare il costo del denaro dello 0,25%, dai dati contenuti nell’Osservatorio regionale sul Costo del Credito (ORCC) si evince che ad oggi una famiglia su 4 non riesce a corrispondere la rata del mutuo o si trova in serie difficoltà.

Si parla quindi di una percentuale elevata (il 25%) che riscontra problemi nel pagamento del debito, aspetto questo dovuto in parte anche agli aumenti delle altre tariffe direttamente collegate alla gestione della casa, quali bollette di luce gas eccetera.

Emerge anche che quasi il 50% delle famiglie impiega più del 30% del reddito disponibile per spese correlate alla casa, e questo sta facendo aumentare il loro indebitamento che sta tornando ai livelli pre crisi economica.

Guardando i dati dal punto di vista geografico e della tipologia famigliare, coloro che sono più a rischio sono le famiglie monogenitoriali sopratutto quelle dove l’adulto è un lavoratore autonomo, mentre le regioni maggiormente colpite sembrano essere Lombardia, veneto, Emilia romagna, Liguria Abruzzo e Molise.

La situazione non migliore per i soggetti che vivono in affitto, anzi, la percentuale di reddito destinata alle spese di gestione, in caso di famiglie senza casa di proprietà è anche maggiore (8,8% per gli inquilini, 7,9% per i proprietari).

bilancia_300p250_MOL