Si sta svolgendo in questi minuti la conferenza unifica delle regioni per dibattere sull’ormai conosciuto Quarto Conto Energia ed era già stata precedentemente esplicitata dal Presidente Errani l‘intenzione di chiedere al governo modifiche che cambino il decreto.

Nello specifico Errani aveva parlato di investimenti sicuri, decalage che comunque valorizzi il settore, e bonifica dei tetti ancora in amianto e sostituibili con pannelli fotovoltaici.

Insomma tutto ciò che fino ad ora il governo non sembra aver promosso fatto sta che anche dall’estero proprio in questi giorni sono giunte lamentele ed azioni legali.

Infine però a difesa del governo, il Ministro Prestigiacomo, l’unico ministro dell’ambiente al mondo favorevole al nucleare, ha parlato di una norma equilibrata attenta allo sviluppo della filiera e che garantisce un quadro positivo per il futuro.

Sarà pure così ma fino ad ora ciò che più si percepisce bene sono i lavoratori del settore che già sono in cassa integrazione.