Tra circa un anno, per vendere o affittare immobili, sarà abbligatorio dotare gli stessi anche della certificazione acustica, atta a determinare le capacità di isolamento al rumore del fabbricato.

Questo nuovo certificato viene introdotto dalla norma UNI 11367 “Acustica in edilizia-Classificazione acustica delle unità immobiliari-Procedura di valutazione e verifica in opera- e stabilisce quanti decibel è in grado di trattenere un determinato edificio.

Ci saranno livelli diversi di isolamento che andranno dalla classe 1 (la migliore e quindi edificio più silenzioso), alla classe 4 (la peggiore); oltre all’obbligo di dotare l’immobile che si vuole affittare o vendere della su detta certificazione, sarà anche obbligatorio, come già sta succedendo per la certificazione energetica, inserire la classe d’isolamento già negli annunci commerciali.

La certificazione sarà necessaria per tutti i tipi d’immobili tranne quelli agricoli industriali ed artigianali, e riguarderà nello specifico diversi aspetti dell’isolamento dei locali sia nei confronti dell’ambiente esterno (isolamento acustico di facciata), sia nei confronti e della rumorosità degli impianti e per quanto riguarda l’isolamento rispetto ai vicini confinanti.

Sicuramente in futuro si avvieranno modifiche alla normativa per renderla praticamente applicabile a tutte le diverse realtà locali, proprio come sta succedendo per la certificazione enrgetica.

bilancia_300p250_MOL