Recentemente si è svolto a Villa Umbra un incontro sul nuovo Piano Casa della regione Umbria, nel quale l’assessore all’urbanistica Silvano Rometti ha spiegato quale è la strada che si vuole percorrere per raggiungere l’obbiettivo di rilancio dell’edilizia.

Recupero del patrimonio immobiliare pre esistente attraverso strumenti adeguati, e semplice interpretazione delle norme al fine di rendere la loro applicazione più trasparente possibile evitando così l’allungamento delle prassi per effettuare gli interventi.

Per rendere tutto questo possibile nell’ambito del convegno di cui sopra è stata distribuita tutta la raccolta di norme sugli interventi per la riqualificazione degli edifici e per l’edilizia sostenibile, disponibile sul sito della regione nel Bollettino Ufficiale alla voce Supplemento Ordinario Serie Generale del 02/03/2011.

Ricordiamo che le principali novità introdotte dalla legge regionale 27/2010 sul Piano Casa riguardano l’aumento delle premialità volumetriche per le demolizioni e ricostruzioni sopratutto nel caso in cui siano ad esse connessi interventi eliminazione e smaltimento dell’eternit, oltre alla proroga della validità della legge fino a fine 2012.

Inoltre sarà possibile effettuare gli ampliamenti anche in zone agricole, e per edifici residenziali edificati dopo il 1997 la premialità sarà fino al 25% per un massimo di 80 metri quadrati.

Maggiori informazioni sul sito  www.regione.umbria.it

bilancia_300p250_MOL