La legge regionale sul Piano Casa per il rilancio dell’edilizia nella regione Piemonte è entrata in vigore con diverse modifiche rispetto alla versione precedente.

Sarà possibile effettuare ampliamenti, anche negli edifici del tipo a schiera, rispettando alcuni vincoli in termine di efficienza e risparmio energetico, non che di miglioramento della qualità architettonica, fino al raggiungimento della volumetria massima di 1200 metri cubi.

Per quanto riguarda demolizioni e ricostruzioni le premialità volumetriche di cui si può beneficiare variano dal 25% al 35% in funzione della valutazione che si raggiunge riferita al Protocollo Itaca applicato nella regione.

Possibile anche il recupero dei sottotetti (per ridurre lo spreco di altro suolo), a patto che questi ultimi siano stati realizzati in modo legittimo entro il 31 dicembre 2010.

La legge è stata prorogata è sarà valida fino al 31 dicembre 2012, inoltre per effettuare interventi sarà necessario presentare il Durc (Documento unico di regolarità contributiva).

bilancia_300p250_MOL