Dopo che recentemente era stato approvato il primo articolo della nuova legge regionale sul Piano Casa nella regione Lazio, di nuovo è tutto fermo in Commissione Urbanistica.

La proposta di legge, composta di un totale di 28 articoli, era stata approvata più di 4 mesi fa dalla giunta Polverini, ma ad oggi siamo ancora in alto mare e si procede a rilento. Secondo l’assessore all’urbanistica Luciano Ciocchetti, la situazione di stallo è dovuta ai migliaglia (per la precisione 2100) emendamenti presentati dall’opposizione.

Ora è chiaro che dovendo essere esaminato ogni singolo emendamento, è probabile che tale legge non entrerà mai in vigore, o comunque ci saranno notevolissimi ritardi che certamente non aiuteranno il raggiungimento dell’obbiettivo e cioè il rilancio dell’edilizia.

Ricordiamo che come in altre regioni, il Piano casa fu un fallimento quasi totale, nello specifico nel lazio con la vecchia legge furono presentato poco più di un centinaio di istanze.

Con la nuova legge, nel caso in cui dovesse arrivare a compimento l’iter di approvazione, saranno introdotte diverse possibilità d’intervento, tra le quali ampliamenti anche in zone agricole, demolizioni e ricostruzioni con premialità volumetriche fino al 60%, ed incentivi all’housing sociale.

bilancia_300p250_MOL