Procede l’iter di approvazione da parte della Commissione Urbanistica del Disegno di Legge di modifica della legge regionale 21/2009 sul piano casa nella regione Lazio.

Infatti è stato recentemente approvato il primo articolo di tale Ddl ed ora si sta passando al vaglio del secondo sugli ambiti di applicazione della legge.

La nuova norma in fase di esame permetterà ampliamenti ed interventi di riqualificazione sia su immobili edificati con legittimo titolo edilizio, sia per immobili che abbiano subito abusi successivamente sanati.

Gli ampliamenti saranno possibili anche per edifici che superano la soglia di 1000 metri cubi ma nel limite massimo di 200 metri cubi ampliati.

Le premialità volumetriche per interventi volti al miglioramento antisismico variano dal 25% al 35% in funzione del tipo di zona sismica ove è ubicato l’immobile oggetto dell’intervento.

Saranno inoltre permessi anche interventi in zone agricole come sopra elevazione e sostituzione degli immobili industriali.

Restano invece i limiti imposti per le aree protette, per quelle caratterizzate da situazioni di inedificabiltà assoluta non chè per le zone ad alto rischio idrogeologico.

Le isatnze per effettuare gli interventi potranno essere presentate entro la data ultima fissata al 31 dicembre del 2013.

bilancia_300p250_MOL