La legge sul Piano Casa, fin dall’inizio della sua applicazione non ha, praticamente su tutto il territorio italiano, scaturito gli effetti desiderati intermini di rilancio dell’edilizia e quindi dell’economia del paese.

Anche in Veneto agli albori dell’iniziativa, si erano registrate difficoltà d’applicazione, quasi subito superate, ed infatti in questa regione si può dire che tale legge abbia riscontrato un ampio successo.

Più di 12 mila le istanze presentate fino a fine 2010, e senza che questo abbia dato luogo a colate di cemento o comunque a conseguenza negative per il territorio regionale.

Per questo l’assessore alle Mobilità ed Infrastrutture venete, Renato Chisso, ne auspica la proroga in modo da incentivare la continuazione di questo trend di aumento degli investimenti nell’edilizia e quindi ulteriore rilancio dell’economia.

Ricordiamo infine che ad oggi, la validità della legge regionale avrà termine l’11 luglio prossimo dopo due anni di durata.

bilancia_300p250_MOL