Il decreto milleproghe è legge ed in esso è contenuta la proroga degli sfratti esecutivi fino al 31 dicembre 2011, per le famiglie maggiormente disagiate, niente da fare invece per coloro che vivono sutazioni di morosità incolpevole.

Detta proroga arriva con quasi tre mesi di ritardo, ma è comunque insufficiente per risolvere il problema abitativo visto che nei prossimi tre anni saranno più di 150 mila le famiglie che perderanno la loro abitazione a causa di morosità.

Questo è quanto dice il Sunia (Sindacato Unitario Inquilini e Assegnatari), che sottolinea quanto il governo abbia fatto poco in questo senso, ed anzi quest’anno il fondo per il sostegno agli affitti sarà ulteriormente tagliato, infatti la cifra stanziata non arriva nemmeno a 40 milioni di euro.

Esiste la reale necessità di intervenire in modo specifico su questa situazione, derivata dall’inasprimento della crisi che sta mettendo migliaia di famiglie nei guai, proprio in questi giorni l’Istat ha emesso i dati sulla disoccupazione che certamente non fanno ben sperare per il futuro.

bilancia_300p250_MOL