Dovrebbero approdare oggi sul tavolo dei Ministri Romani e Prestigiacomo le norme di attuazione del tanto discusso decreto rinnovabili che rimodulerà gli incentivi per il fotovoltaico, e quindi si tratterebbe a tutti gli effetti di un quarto Conto energia.

Superato questo primo passaggio, le regioni dovrebbero a breve ricevere il testo per eventualmente proporre modifiche allo stesso, dopo di chè il testo definitivo dovrebbe essere redatto nei primi giorni di aprile, per entrare poi in vigore dal primo giugno prossimo, data fino alla quale saranno ancora validi quelli vecchi.

Le indiscrezioni sui nuovi incentivi parlano di riduzioni del 10% per tutto l’anno 2011, un ulteriore riduzione per il prossimo anno sempre del 10%, ed un taglio più netto (15-20%) previsto per l’anno 2013, ma non si sa nulla di certo staremo a vedere.

Inoltre, come recentemente auspicato da diverse associazioni del settore rinnovabili, verrà anche inserito un meccanismo per la tutela degli invenstimenti già in corso e pianificati con il vecchio Conto energia (il Terzo), mentre cosa non gradita sarà l’inserimento di un tetto annuo massimo di produzione entro il quale si potrà godere degli incentivi in oggetto.