Il decreto “ammazza rinnovabili” aveva già prima della sua approvazione infervorato gli animi sia delle associazioni di settore sia di forze politiche come quella di Forza del Sud rappresentata da Gianfranco Miccichè che poi al sentore di modifica del decreto si erano calmati.

Recentemente però la nuova normativa di recepimento della direttiva 2009/28/CE sugli incentivi alla produzione energetica da fonti rinnovabili, è stata approvata senza alcuna modifica e quindi è di nuovo scoppiato il putiferio.

Proprio il Sottosegretario di Stato Miccichè, in un’intervista rilasciata alle Iene, andata in onda ieri sera, ha fatto esplicitamente capire che se non ci si metterà a tavolino con i Ministri Romani Galan e Prestigiacomo coinvolti nella vicenda rinnovabili, verrà a mancare la fiducia al governo a oggi piuttosto risicata.

Ricordiamo che i grandi problemi legati all’approvazione di questo decreto riguardano il blocco dei finanziamenti da parte delle banche a coloro che stanno investendo nel rinnovabile (sopratutto fotovoltaico) dovuto alla mancanza di certezze sul futuro di questo settore con tutto quello che ne consegue in termini occupazionali.

A questo link potete trovare il testo definitivo del Decreto.