La legge di conversione del decreto Milleproroghe è stata approvata dal Senato, con 136 voti contrari, 158 favorevoli e 4 astenuti.

Il si di palazzo Madama concede così il blocco delle ruspe in Campania fino al 31 dicembre 2011 per tutti quegli immobili abusivi adibiti ad abitazione principale da persone senza altro alloggio disponibile e che comunque non rappresentino un pericolo per la sicurezza pubblica e privata.

Il posticipo delle demolizioni è stato approvato come soluzione temporanea al problema abitativo della regione Campania che all’epoca dell’ultimo condono non potè fruire della possibilità di regolarizzare gli abusi.

Ammessa anche la proroga per le autodichiarazioni all’Agenzia del Territorio delle così dette “case fantasma” che slitta dal 31 marzo 2011 al 30 aprile 2011, decisione necessaria a fronte della grande mole di lavoro sia per l’Agenzia che per professionisti coinvolti nella presentazione delle pratiche.

bilancia_300p250_MOL