Dopo il dietro front sul blocco delle ruspe, il gruppo di Senatori del Pdl promotori dell’emendamento al Milleprorroghe per il fermo delle demolizioni in Campania, si dice, in una nota,

meravigliato in quanto il provvedimento alla fine stralciato dalla legge di conversione era praticamente uguale a quello contenuto nel D.L. 62/2010 approvato dal Senato e controfirmato dal presidente della Repubblica.

Continuano i Senatori esprimendo tutto il loro disappunto per l’eliminazione di una disposizione (peraltro limitata a soli 10 mesi di tempo) che avrebbe potuto dare la possibilità alle amministrazioni di cercare soluzioni alternative al problema abitativo in Campania che riguarda circa 60 mila abitazioni.

Il timore, già espresso precedentemente in Parlamento, è quello di aggravare ulteriormente una situazione di disagio e malessere comunque presente nella regione viste le diverse situazioni di emergenza che da anni vengono vissute dalla popolazione.

bilancia_300p250_MOL