Per rendere più capillare ed efficace possibile l’insieme di operazioni nell’ambito della localizzazione delle cosi dette case fantasma, si sta pensando anche d’incentivare i comuni attraverso premio di 1500 eruo per ciascun immobile scovato dopo il 28 febbraio 2011.

Ricordiamo che il termine ultimo per le autodichiarzioni all’Agenzia del Territorio scade il 31 marzo 2011, data dopo la quale verrà attribuita una rendita

presunta a quegli immobili non ancora dichiarati, più le sanzioni ed i costi per la pratica di regolarizzazione.

Qusto incentivo che si è pensato di introdurre nel federalismo fiscale già da alcune settimane potrebbe portare nelle casse dei comuni circa un miliardo e mezzo di gettito, che dovrebbe servire per dare una motivazione in più alle amministrazioni locali che fino ad ora non hanno mostrato un grande interesse per l’attività d’individuazione, forse per non dover poi confrontarsi con i malumori della gente o con eventuali pratiche di demolizione.

bilancia_300p250_MOL